Archivio tag: rispetto pianeta

Planet in the recovery room

Scrivere la propria croce. La bellezza è missione, la semplificazione è omissione. Tutto parte da Roma e tutto ritorna a Roma, stiamo crocifiggendo la nostra casa. Santa Marta, Patrona di casalinghe e albergatori. In natura non esistono luoghi deputati a discarica, non basteranno generazioni per rimediare. Investire nel rimboschimento urbano, non rendere terreni incolti. Le demolizioni dopo le guerre sono il secondo male. Non vedere la realizzazione lontano dai nostri occhi, distese infinite di macerie, società ipocrita. Liberare le piazze dai posteggi, piantare alberi, ridare vita, affidare le strutture, bene comune. Invasi dal progresso regresso, resto solo nel mio fare. Credo ci sia un grave inganno in questo contemporaneo, causa effetto, azione reazione. (Cattedrale del Riciclo)

Catania, Ospedale Santa Marta Saranno abbattuti oltre 33 mila metri cubi di fabbricato, 11 mila metri quadrati di pavimenti e rivestimenti, più di due chilometri di tubazioni di scarico e 2.600 metri quadrati di infissi. Si stima che verranno eliminate 16 tonnellate di sfabbricidi e 18 di alluminio. (La Sicilia 25/01/2021)

The map of the ancient world

musica e arte

C’è freddo la notte, aumento senza dimora. La mappa del mondo antico. L’essenza delle bucce degli agrumi, sotto la pentola mentre si cucina inebria la casa di sicurezza. Ricordo la cucina di Sasá, un viaggio a Lipari, la chiesa del Monserrato, il terzo fiore. Isola che è in noi, rifugio invisibile sentire, suono d’acqua, divenire nutrimento, momento, farne parte, ascoltare, silenzio. È sera, si accende la candela, tè quasi giunto, miele, tuoni in lontananza, mare aperto. Casa dal tetto, intorno tutto vive. Un quadro in continua evoluzione. Avevo visto le sue ultime, luce umile e timorata. Grande uomo, Diego Armando Maradona. (Casa Museo Sotto l’Etna)

bene merentibus

Piazza Abramo Lincoln, Catania

Accettare l’involucro, affezionarmi a quelle visioni, forme. Immagino una bocca sotto gli occhi della Luna, una radice che possa accarezzare certezza. Tre volte suona il treno, romba il motore, vibra la terra, tutto intorno rallenta.

manifesto piazza abramo lincoln catania

Piazza Giovanni Verga, Catania

Alberi, Salvaguardia Ossigeno, inestimabile bene presente. Verde Urbano, Restituire Ossigeno alla Terra. Riappropriazione Piazza Giovanni Verga, Catania. Portare Omaggio alla Natura. L’unica cosa che mi solleva il morale è immaginare una città a misura d’uomo. Chi ha occhio, chi ha cuore, chi con entrambi realizza opere.

Manifesto Riappropriazione Verde Urbano

Manifesto Riappropriazione Verde Urbano

return oxygen to the earth

Dobbiamo tornare ad abbracciare la Natura, liberare la piazza dal posteggio, restituire Ossigeno alla Terra. Grato a tutti gli Alberi che hanno Intercesso per questa serata prodigiosa.

arte e moda al servizio della natura - Cleopatra

arte e moda al servizio della natura – Cleopatra

SICILIANPEOPLE (18.09.2020) RINASCITA SPIRITUALE E COLLETTIVA

Nel cuore del giardino di Palazzo Grimaldi, in viale XX settembre, splendido backstagedella manifestazione artistico culturale “Cerchi d’Oro Amo/ Re Amo/ Te” ideata in tandem da Liliana Nigro e Claudio Arezzo di Trifiletti. L’esercito della bellezza di ben oltre 70 modelle con indosso abiti e costumi creati dagli allievi della cattedra di Storia del Costume per lo Spettacolo dell’Accademia di Belle Arti di Catania, davanti agli occhi stupiti e curiosi dei passanti, nel rispetto delle regole anticovid e del distanziamento sociale, percorre la centrale Piazza Verga per una catarsi spirituale che tra la solitudine della quotidianità e dello smog cittadino ha visto abbracciare gli alberi della piazza, dipinti precedentemente con dei cerchi d’oro dall’artista Claudio Arezzo di Trifiletti come inno alla vita.

Autunno

Autunno

“Un evento, il primo in Sicilia che coniuga arte e natura- dichiarano Liliana Nigro e Claudio Arezzo di Trifiletti- che affonda le radici nell’amore più puro mettendo l’arte al servizio della natura, che cerca in tutti i modi di far risuonare la propria voce per la creazione di un futuro a misura d’uomo”. Una performance artistica che tra l’indifferenza sociale e la frenesia di un mondo votato al lavoro, in un pomeriggio di settembre finalmente baciato dal sole dopo le avverse condizioni metereologiche, punta attraverso il linguaggio della moda a ristabilire un contatto tra uomo e ambiente.

Elisa Guccione 

keyword

Tuoni, lampi e fuochi d’artificio…Altro che parlamento, fame col coltello. Comune fuori luogo, pensiero addomesticato, striscione colorato.  

Fashion protects life

Il 17 Settembre, ore 19,00, “AMO/ RE AMO TE” L’Arte incinta la moda, l’artista Claudio Arezzo di Trifiletti insieme a 58 modelle e altrettanti stilisti del corso di costume per lo spettacolo, daranno vita ad una performance incredibile; L’opera CERCHI D’ORO, realizzata da Trifiletti sarà il palcoscenico di un abbraccio globale. Si ringrazia Enrico Grimaldi di Serravalle, che per l’occasione unica, aprirà le porte del suo sontuoso giardino alle indossatrici, per realizzare un interessante ed originale servizio fotografico. ARTE E MODA, per combattere L’odio, la disuguaglianza ed ancor di più per tutelare l’amore per la terra. Felice di essere protagonista insieme a voi di questa nuova pagina di storia.

liliana nigro enrico grimaldi claudio arezzo piazza giovanni verga catania

liliana nigro enrico grimaldi piazza giovanni verga catania

L’Arte combatte L’oscurità, la Moda difende la natura, si uniscono forze ed emozioni, congiunti da “CERCHI D’ORO”. Il 17 Settembre a Piazza Giovanni Verga, Catania, alle ore 19,00, 58 modelle abbracceranno L’OPERA Dell’artista Claudio Arezzo di Trifiletti. 58 stilisti pronti a vestire le vestali dell’arte, madri, sorelle, DONNE, protettrici del pianeta, con noi per una triade perfetta. Enrico Grimaldi di Serravalle aprirà le porte del suo giardino, sontuoso angolo verde che si trasformerà in backstage. Catania ed il mondo hanno bisogno d’Amore, ed è proprio per questo che la performance prende il titolo di “AMO/ RE, AMO TE”. Confidate con noi nell’amore, abbiate fiducia negli Uomini eletti, vivete con noi questo momento per una nuova pagina di storia. Claudio ed Enrico grazie per avere il privilegio di VIVERVI.

Liliana Nigro

The manifestation of light

Ripartire dal privilegio di avere tutti l’acqua potabile. Parole semplici no da sempliciotto. Attente riflessioni per chi vuol comprendere, si pensa al nuovo, quando stiamo per essere schiacciati dal vecchio. Poco tempo rimane per confrontarci, la chiave di tutto è la coscienza che scarseggia nella conoscenza, un bivio senza ritorno. Siamo in ostaggio tutti, alcuni ancora ostentano libertà sotto una cupola decaduta. Mi piace parlare con la gente che incontro, mi piace viaggiare e fare entrare. Gli specchi mi fanno dono di riflettere la dimensione che vivo.

protocols

Protocolli, codici subliminali – Ieri la Luna rifletteva sulle nuvole tutto il suo splendore. E perciò dopo il covid vi siete dimenticati del terremoto di appena un paio di Natali addietro? Natale che bello, ma dai svendiamolo con questo progresso. Mi fate nausea, state diventando la vera piaga, non badate a nulla pur di elargire le vostre vuote parole, supplicare il Buon Dio con sterili preghiere. Si dai facciamolo sto ponte. Oggi chi non rispetta anche un granello di questo universo, aldilà dell’app immuni (lager), è da considerarsi un criminale.

In riferimento all’idea del ponte sullo stretto di Messina, e gli scavi dall’aeroporto di Catania ad Adrano, 40 km di metropolitana. Incoscienza allo stato puro.

balance on earth

Il peso della libertà comporta responsabilità, più in alto si vola più soli ci si ritrova. Mi chiedo come mai ancora il governo non blocchi il 5g? Ristabilire equilibrio in terra. Elicotteri, forze armate, presto anche voi sarete assoggettate dalla robotica. Questa non è evoluzione, è regressione, ma come fate a non prenderne atto? Immuni non immuni, siamo tutti fatti della stessa sostanza, e se il pianeta si sta indebolendo la realtà è dinanzi ai vostri occhi.

Mia e Claudio Mezzanine Living

Mia e Claudio