Archivio tag: involuntary art

theorize

Teorizzare il vento e le sue correnti, il presente come già accaduto, arduo scrivere del futuro come già presente.

Teorizzare il vento e le sue correnti, il presente come già accaduto, arduo scrivere del futuro come già presente.

Largo Giovanni Paisiello, Catania

Manifesto Largo Giovanni Paisiello – Seduto sopra le scale il mio essere è rivolto in fondo alla via, un righello segna l’inizio della clessidra, il vibrare dell’acqua si confonde col vocio del condominio. Fiumi sotterranei, presenze oniriche. Alle spalle alita tutto intorno Catania. Immagino il mandala divenire un gioco di spezie, pineale chiede accesso alla Misericordia, alberi intercedono. Lasciate scorrere l’acqua dalle fontane, che sia potabile per il canto del mattino, che possa armonizzare i sogni della sera.

Largo Giovanni Paisiello, Catania

Piazza Giovanni Verga, Catania

Alberi, Salvaguardia Ossigeno, inestimabile bene presente. Verde Urbano, Restituire Ossigeno alla Terra. Riappropriazione Piazza Giovanni Verga, Catania. Portare Omaggio alla Natura. L’unica cosa che mi solleva il morale è immaginare una città a misura d’uomo. Chi ha occhio, chi ha cuore, chi con entrambi realizza opere.

Manifesto Riappropriazione Verde Urbano

Manifesto Riappropriazione Verde Urbano

throw seeds

L’esistenza afferma la realtà del sogno. Buongiorno, vi ricordo che i cani attraversano per cercare ombra alberi sottratti. Guidare con cautela.  Di passaggio si lasciano tracce. Pianetini di argilla contengono: cotone, semi di melograno e uva.

agricultural island

agricultural island

use and reuse of matter

Godere del bello, rispetto memoria. Visione sentimentale, ridare vita, negare il rifiuto. Pianeta da salvaguardare, reimpiegare, trasformare materia in emozione. Tesoro risiede nel comune, immaginazione rende preziosa visione.

uso e riuso della materia

uso e riuso della materia

avant-garde new world

Da una damigiana ho creato un compostitore, allevo moscerini, alimento il canto delle rondini. Fondi di caffè mischio col residuo amido della pasta, micro mondi sul tetto dei miei sogni, tegole raccontano alla luna il pensiero del sole. Tramonti, albe, amo i canti dei grilli e di tutte le creature della natura, osservo le nuvole camminare, mischiarsi, scomparire, leggera vola l’anima mia. Acqua di Rosmarino, tra draghi e ciliegi bonifica il trifoglio.

AVANGUARDIA NUOVO MONDO

AVANGUARDIA NUOVO MONDO