Archivio tag: catania

Vincenzo Bellini

Tutto quello che avrebbero voluto comunicare è stato strumentalizzato, una bellissima anziana anima di un fanciullo eterno …a volte dentro il parco a Lui intitolato, mi rivolgo al suo busto, al mio sentire dice sempre …Ignora e sii felice.

(Il Giardino dentro il giardino)

return oxygen to the earth

Dobbiamo tornare ad abbracciare la Natura, liberare la piazza dal posteggio, restituire Ossigeno alla Terra. Grato a tutti gli Alberi che hanno Intercesso per questa serata prodigiosa.

arte e moda al servizio della natura - Cleopatra

arte e moda al servizio della natura – Cleopatra

SICILIANPEOPLE (18.09.2020) RINASCITA SPIRITUALE E COLLETTIVA

Nel cuore del giardino di Palazzo Grimaldi, in viale XX settembre, splendido backstagedella manifestazione artistico culturale “Cerchi d’Oro Amo/ Re Amo/ Te” ideata in tandem da Liliana Nigro e Claudio Arezzo di Trifiletti. L’esercito della bellezza di ben oltre 70 modelle con indosso abiti e costumi creati dagli allievi della cattedra di Storia del Costume per lo Spettacolo dell’Accademia di Belle Arti di Catania, davanti agli occhi stupiti e curiosi dei passanti, nel rispetto delle regole anticovid e del distanziamento sociale, percorre la centrale Piazza Verga per una catarsi spirituale che tra la solitudine della quotidianità e dello smog cittadino ha visto abbracciare gli alberi della piazza, dipinti precedentemente con dei cerchi d’oro dall’artista Claudio Arezzo di Trifiletti come inno alla vita.

Autunno

Autunno

“Un evento, il primo in Sicilia che coniuga arte e natura- dichiarano Liliana Nigro e Claudio Arezzo di Trifiletti- che affonda le radici nell’amore più puro mettendo l’arte al servizio della natura, che cerca in tutti i modi di far risuonare la propria voce per la creazione di un futuro a misura d’uomo”. Una performance artistica che tra l’indifferenza sociale e la frenesia di un mondo votato al lavoro, in un pomeriggio di settembre finalmente baciato dal sole dopo le avverse condizioni metereologiche, punta attraverso il linguaggio della moda a ristabilire un contatto tra uomo e ambiente.

Elisa Guccione 

the golden child

IL BAMBINO D’ORO – C’era un bambino che a scuola era sempre assente, sguardo fisso alla cattedra, voce della lezione note viaggi senza destinazione. Un giorno incontrò un’insegnante che conosceva il metodo d’apprendimento per quella minoranza, non presa in considerazione pur avendo un dono d’eleganza con i numeri e la loro danza. In meno che non si dica, risolveva con un battito di ciglia, il problema era il primo come il numero che custodiva, non si poteva stravolgere l’insegnamento, lui era il solo, era meglio facesse parte della dimenticanza.

Fashion protects life

Il 17 Settembre, ore 19,00, “AMO/ RE AMO TE” L’Arte incinta la moda, l’artista Claudio Arezzo di Trifiletti insieme a 58 modelle e altrettanti stilisti del corso di costume per lo spettacolo, daranno vita ad una performance incredibile; L’opera CERCHI D’ORO, realizzata da Trifiletti sarà il palcoscenico di un abbraccio globale. Si ringrazia Enrico Grimaldi di Serravalle, che per l’occasione unica, aprirà le porte del suo sontuoso giardino alle indossatrici, per realizzare un interessante ed originale servizio fotografico. ARTE E MODA, per combattere L’odio, la disuguaglianza ed ancor di più per tutelare l’amore per la terra. Felice di essere protagonista insieme a voi di questa nuova pagina di storia.

liliana nigro enrico grimaldi claudio arezzo piazza giovanni verga catania

liliana nigro enrico grimaldi piazza giovanni verga catania

L’Arte combatte L’oscurità, la Moda difende la natura, si uniscono forze ed emozioni, congiunti da “CERCHI D’ORO”. Il 17 Settembre a Piazza Giovanni Verga, Catania, alle ore 19,00, 58 modelle abbracceranno L’OPERA Dell’artista Claudio Arezzo di Trifiletti. 58 stilisti pronti a vestire le vestali dell’arte, madri, sorelle, DONNE, protettrici del pianeta, con noi per una triade perfetta. Enrico Grimaldi di Serravalle aprirà le porte del suo giardino, sontuoso angolo verde che si trasformerà in backstage. Catania ed il mondo hanno bisogno d’Amore, ed è proprio per questo che la performance prende il titolo di “AMO/ RE, AMO TE”. Confidate con noi nell’amore, abbiate fiducia negli Uomini eletti, vivete con noi questo momento per una nuova pagina di storia. Claudio ed Enrico grazie per avere il privilegio di VIVERVI.

Liliana Nigro

dream island

Ditemi per favore con chi realmente posso confrontarmi, capirete quanto profondamente amo la mia terra.

Return memory to the earth

Verde per rimboscare, con piante donate

E’ un artista dell’immagine affermato e apprezzato, Claudio Arezzo di Trifiletti, che non abbandona i pennelli ma si dedica anche al verde per rimboscare, con piante donate, alcune aree dimenticate di Catania con piante donate

Gepostet von REI TV am Samstag, 29. Februar 2020

 

Il Bosco delle Yucche, Ferrovia Circumetnea Nesima (Catania). Restituire Memoria alla Terra, contrastare l’inquinamento elettromagnetico, donare ossigeno al futuro.

One square meter of wood

Chiocciola, spirale, mandala, radici raccontano il cielo alla terra, rami raccontano la terra al cielo, foglie parlano al vento. Geometria dell’universo, guida terrestre, uccellini cantano senza tregua, campane suonano, sento a distanza casa. (Casa Museo sotto l’Etna)

find the solution

Tribute to the Palace of Culture Catania – Finding a Solution (2011)  – The Garden inside the garden “Villa Bellini” – Microcosm investigations. Thinker of this world Art poses a question: Finding a Solution. Authentic angles, the natural essence stripped of the artifact. Where leaves rest, space takes shape, it gives oxygen to the mind, dynamics it feels, it is absent, it transforms. A dreamlike dimension in the moonlight.

viale degli uomini illustri

viale degli uomini illustri

Trovare una Soluzione (2011)  Casa Museo Sotto l’Etna – Embrione, Il Giardino dentro il giardino.

Villa Bellini - Indagini microcosmo

Villa Bellini – Indagini microcosmo

Pensatore di questo mondo - L’arte si pone un quesito: Trovare Soluzione. (Dott. Oberdan)

Pensatore di questo mondo – L’arte si pone un quesito: Trovare Soluzione. (Dott. Oberdan)

Autentiche angolazioni, naturale essenza si spoglia dell’artefatto. Dove le foglie si poggiano, spazio prende forma, ossigena la mente, dinamica sente, si assenta, trasforma. Dimensione onirica al chiaro di luna.

Mia

Mia

Una chiave che possa aprire il forziere della coscienza globale. (Chiesa di San Placido)

Una chiave che possa aprire il forziere della coscienza globale. (Chiesa di San Placido)

The earth is reborn with the light of the sun.

elementi mansarda

elementi mansarda

Involontaria è la costruzione di un nido.

Involontaria è la costruzione di un nido.

Involontario gesto non prevede emozione.

Involontario gesto non prevede emozione.

Time for a shower

“Lettere al dott. B” Presentazione del libro d’artista di Giovanna Brogna/Sonnino 19 ottobre, ore 18.30 Église, via dei Credenzieri, Palermo Nell’ambito della rassegna “DINTORNI | Luoghi circostanti per l’arte 2019 – ISOLA ISOLE”, sabato 19 ottobre, ore 18.30, negli spazi di Église a Palermo si terrà la presentazione del libro d’artista numerato di Giovanna Brogna/Sonnino “Lettere al dott. B”. Nel volume – che non è solo un libro d’artista ma anche autobiografia ed epistolario – confluiscono i diversi linguaggi che l’autrice ama sperimentare e l’isola, luogo geografico da cui l’autrice si allontana e ritorna ciclicamente, coincide con una condizione esistenziale in cui il superamento dell’isolamento coincide con il ritorno alla vita. “Lettere al dott. B” è una raccolta di lettere per Piero Bellanova, uno dei padri fondatori della psicanalisi italiana che coltivava la passione per la pittura, la musica e la poesia ed era ben inserito nel milieu artistico d’avanguardia. Giovanna Brogna/Sonnino si rivolge al dottor Bellanova per una sindrome di depersonalizzazione compilando, con continuità dal 1979 al 1987, un epistolario composto da lettere battute a macchina e accompagnato da materiale eterogeneo come cartoline, ritagli, documenti e fotografie analogiche, per lo più opera dell’artista che proprio in quegli anni inizia a confrontarsi con il mezzo fotografico. Nata a Catania e formatasi in Storia dell’arte all’Università degli Studi di Firenze con Carlo Del Bravo, Giovanna Brogna/Sonnino si specializza come cineoperatore a Roma, lavora per la RAI e realizza, anche in qualità di autrice e produttrice indipendente, film, docufilm e documentari, dedicandosi parallelamente alla fotografia e alla scrittura. Con Giovanna Brogna Sonnino dialogheranno Cristina Costanzo, storico dell’arte e autrice di un testo critico sul volume, Francesco Piazza, direttore artistico e curatore della rassegna, Iole Carollo, fotografa.

giovanna brogna sonnino

giovanna brogna sonnino

17 – TERRA (N.2)

TERRA

TERRA…, TERRA…,

CADE LA LUCE

PRENDO LE TUE MANI

COSI’ MI SCALDERO?

… NON SCORDARE QUESTA NOTTE…

6-2-1995 Antonio Paternò del Toscano