middle world

mondo di mezzo

mondo di mezzo

Un nido. Un nido, perché è di questo che si tratta. Una casa, una dimensione, una soglia limbica, una cornice di sospensione spazio-temporale, una fuga dalla e – paradossalmente – nella realtà. Un luogo tranquillo, appartato, riparato ma altresì ubicato in una zona nevralgica, prossimo al cuore pulsante, alla linfa vitale della mobilità catanese. E Claudio, abitante della ‘terra di mezzo’, premuroso, disponibile, sensibile, una persona (oggigiorno, qualcosa di non così ovvio e scontato nella quale imbattersi).

Simla & Federico “Mezzanine Living”

Info su installazioni

Symbols, images, continuous reflections, moments that fluctuate over time, words thet open and words that close, breaths which meet in a heartbeat, amplifying the presence standing before the Door, in front of the panorama of all dimensions. Sounds without commas or full stops, absorbing the way ahead, predestined from the first breath of the note, at the achievement of their performance on a stage where everything is present, although not immediately visible, like a plant within a seed, like the life within a glance. I do not speak english, I speak with gestures. Claudio Arezzo di Trifiletti "Conceptual art"
Questa voce è stata pubblicata in middle world, monde moyen, mondo di mezzo, mundo medio, scritto contemporaneo 2018, sicily contemporary artist mezzanine living, 中間世界 e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.