LETTERA AD UN AMICO

FAI USCIRE IL TUO CUORE DALLE SBARRE, UN ESSERE DI PACE TU DIVENTERAI. LA TUA LIBERTA’ PRODIGIO DIVERRA’, NIENTE E’ SCRITTO NELL’ASSOLUTO, SOLO IL SALUTO DA’ IL BENVENUTO. APRI LA PORTA, ENTRA, NON AVERE TIMORE, TUTTO HA AVUTO UN SENSO, E ANCHE QUESTO DOLORE STA PAGANDO L’ERRORE. TU SEI FRATELLO DI FRATELLO, SEI FIGLIO DI PADRE CHE E’ STATO PADRE, TU SEI PADRE, IL PADRE NELLA VERITA’ E’ SOLO AMORE CHE MEDITA IL BENE PER LE CREATURE CHE AMA, E NON C’E’ CREATURA CHE NON E’ AMATA DAL PADRE, ED IL PADRE SI DISPIACE QUANDO UNA CREATURA SI SCAGLIA CONTRO UN’ALTRA CREATURA, PERCHE’ DALL’AZIONE SI MANIFESTA UNA REAZIONE, REAZIONE CHE OGGI DIVENTA MAESTRA, LEGGI LA GIUSTA LETTERA, IN QUESTO FOGLIO SCRIVO CON PRUDENZA, SONO TROPPI GLI STOLTI CHE VORREBBERO DARE FALSA CREDENZA, MA IO TI CONOSCO, CONOSCO PARTE DEL TUO CUORE, CONOSCO I TUOI FRUTTI, POSSO DARE UN NOME ALL’ALBERO. OGNI PERCORSO NASCE PER DARE UN SEGNO, FIUMI RESTANO DENTRO LA PIETRA, TU DIVENTA ACQUA, SCIOGLI DENTRO DI TE LA SEVERITA’ DEL GIUDIZIO, LASCIA LA FORMA DELL’UOMO, ENTRA NELLA GEOMETRIA DELLA NATURA, GUARDA UN SEME, NON E’ MISERO, ANCHE SE LO SEMBRA, QUEL SEME E’ COME IL NOSTRO CUORE, METTILO IN TERRENO FERTILE, PROTEGGILO DA CORRENTI DANNOSE, VERSA IN ESSO LA VITA, LA SUA POTENZA SI MANIFESTERA’ , DARA’ FRUTTO. UN UOMO E’ COME UN ALBERO, LA SUA CRESCITA SI VEDE DALL’ALTEZZA CHE RAGGIUNGE NELLO SPAZIO, LA VITE HA RADICI PROFONDE, L’ULIVO HA RADICI LARGHE, ENTRAMBI NECESSITANO DI QUEL POCO CHE LA NATURA GLI PUO’ OFFRIRE, MA DALLA LORO VITA, PRODIGIO NASCE. L’OLIO AMALGAMA I CUORI, IL NETTARE DI VINO LI APRE. NON ESISTE SPADA PIU’ TAGLIENTE DELL’AMORE, QUESTA E’ LA VERITA’, DIFENDITI ATTRAVERSO L’AMORE, PERCHE’ LA FORMA PERFETTA DEL CUORE E’ UN CERCHIO CHE ESCE FUORI DALLA MATERIA, COME UNA MELA, COME UN FICO. TU SEI GRANDE AMICO, HAI VIAGGIATO SU NAVI PARALLELE, ORA HAI DAVANTI LO STESSO MARE, SPERO RINCONTRARTI PER RIABBRACCIARTI SOTTO UN CIELO SEMPRE PIU’ LUMINOSO, SEMPRE NELL’AMORE, SEMPRE NEL BENE, PERCHE’ IL MONDO POSSA CONTINUARE A GIRARE. 

lettera ad un amico

lettera ad un amico

 Tuo, come una Stella dell’Universo.

Claudio Arezzo di Trifiletti

Info su installazioni

Symbols, images, continuous reflections, moments that fluctuate over time, words thet open and words that close, breaths which meet in a heartbeat, amplifying the presence standing before the Door, in front of the panorama of all dimensions. Sounds without commas or full stops, absorbing the way ahead, predestined from the first breath of the note, at the achievement of their performance on a stage where everything is present, although not immediately visible, like a plant within a seed, like the life within a glance. I do not speak english, I speak with gestures. Claudio Arezzo di Trifiletti "Conceptual art"
Questa voce è stata pubblicata in aldilà delle apparenze, lettera ad un amico, unica arma l'amore e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.